La Banda e il Vaticano – storie di ricatti e giochi di potere

Dopo 26 anni il caso di Emanuela Orlandi, figlia di un commesso della Prefettura della Casa Pontificia scomparsa in circostanze misteriose nel 1983, potrebbe riaprirsi.
La Procura di Roma ha identificato il telefonista “Mario” che chiamò casa Orlandi pochi giorni dopo la scomparsa della ragazza probabilmente per depistare le indagini: si tratterebbe di un gregario della famigerata Banda della Magliana, che aveva tra i suoi esponenti Enrico De Pedis detto “Renatino”. Le rivelazioni sul nome sono recentemente arrivate da Sabrina Minardi, amante di De Pedis tra il 1982 e il 1984, che afferma di aver riconosciuto la voce. Comunque era già stata resa pubblica una dichiarazione del 2006 da parte di un pentito della Banda della Magliana, Antonio Mancini, che aveva chiamato la trasmissione “Chi l’ha visto?” per comunicare che si trattava di “un killer di De Pedis”.
De Pedis, ucciso nel 1990, è stato sepolto nella chiesa di Sant’Apollinare a Roma, suscitando critiche e sospetti su un possibile coinvolgimento di settori Vaticani nella scomparsa della ragazza.
Nel 2008 la stessa Minardi aveva affermato davanti agli inquirenti che Emanuela Orlandi era stata rapita e poi uccisa, col coinvolgimento di monsignor Marcinkus, ex direttore dello Ior. Il giudice Rosario Priore, intervistato ieri sera dal Tg2, ha affermato che il rapimento di Emanuela Orlandi potrebbe essere stato una forma di ricatto per farsi restituire dal Vaticano un ingente prestito di circa 20 miliardi di lire, fatto dalla stessa Banda della Magliana al movimento polacco Solidarnoscnegli anni Ottanta.

 

Fonte: UAAR Ultimissime

Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...